5 CONTINENTS EDITIONS
 
SHARE

Die Schule Von Saviese

Eine künstlerkolonie in den alpen um 1900

A cura di Pascal Ruedin

La Scuola di Savièse raggruppa molti artisti che fuggirono dalla città e dalla modernità, alla ricerca di un’immagine tradizionale e rassicurante nella vita rurale. Prendendo il nome dalla colonia di pittori stabilitisi nell’omonimo villaggio, designa in sintesi l’appropriazione dell’insieme del Vallese rurale da parte di diversi artisti: Ernest Biéler (1863-1948), Edmond Bille (1878-1959), Marguerite Burnat-Provins (1872-1952), Raphy Dallèves (1878-1940), Albert Muret (1874-1955), Edouard Vallet (1876-1929) e altri.

Selezionando, ritagliando, estetizzando e idealizzando la realtà che scoprono, questi artisti dipingono gli usi e i costumi della vita contadina di montagna che percepiscono come un paradiso perduto. Per studiare questo esempio di primitivismo rurale – un fenomeno che, da Pont-Aven a Worpswede, tocca molte parti d’Europa alla fine del XIX secolo – la pubblicazione adotta un triplo punto di vista: artistico, storico ed etnografico. Opera di riferimento, si presenta anche come un bellissimo libro, che mette in risalto un patrimonio d’incredibile qualità artistica, in equilibrio tra iconografia regionale e modelli internazionali.

Pascal Ruedin, specialista in arte svizzera e direttore del Musée d’Art du Valais a Sion.

Lingua : TED

Dimensioni : 24 x 28 cm

Pagine : 296

Rilegatura : cartonato

Illustrazioni : 176 illustrazioni a colori e 10 in b/n

ISBN : 978-88-7439-566-8

Mese | Anno di pubblicazione : Maggio 2012

Prezzo : 45,00 €

Scarica PDF

Disponibile in:
TED
Prezzo: € 45,00

Suggeriti dall'editore